Tumori colon-rettali, alcuni pazienti a rischio con overdrive immune

Journal of Clinical Investigation n.129 Come affermato da Peter Lee della City of Hope di Duarte, autore dello studio genomico che ha portato a queste conclusioni, al momento le basi dell’overdrive immune in alcuni pazienti sono poco chiare al momento, e sono oggetto di ricerche attualmente in corso.

Potrebbero essere in causa alcuni fattori correlati al paziente come il background genetico, e per quanto riguarda i tumori colorettali potrebbe svolgere un ruolo anche la flora batterica intestinale.

La valenza prognostica dell’infiltrazione di cellule immunitarie all’interno del microambiente tumorale è stata indagata estensivamente tramite approcci istologici e genomici. Sulla base del suo valore prognostico positivo è stato sviluppato l’immunoscore, convalidato per la previsione delle recidive.In molteplici tipologie tumorali inoltre è stata riscontrata un’associazione fra risposta immune di tipo Th1 ed esiti clinici favorevoli. La presente analisi non contraddice l’immunoscore, ma piuttosto lo estende.

Il presente studio potrebbe spiegare parte di questa variabilità. L’approccio proposto dovrà essere valutato su campioni di pazienti più ampi, in quanto potrebbe aiutare nella loro stratificazione e nell’accertare se chemioterapia o immunoterapia interagiscano con i cambiamenti immunitari che avvengono all’interno del tumore.

Fonte
The Journal of Clinical Investigation
Immune overdrive signature in colorectal tumor subset predicts poor clinical outcome
Marwan Fakih, Ching Ouyang, Chongkai Wang, Travis Yiwey Tu, Maricel C. Gozo, May Cho, Marvin Sy, Jeffrey A. Longmate, Peter P. Lee
Published October 1, 2019; First published September 16, 2019
Citation Information: J Clin Invest. 2019;129(10):4464-4476. Vai alla pubblicazione.

PDF Articolo

Apri Pubblicazione Tumori colon-rettali, alcuni p...

- Prof. Massimo Mongardini, massimo.mongardini@uniroma1.it, massimomongardini.it